“Giochiamoci l’Estate Ragazzi” di Noventa Padovana

Norme di carattere generale

All’inizio di ogni settimana, il genitore dovrà firmare il Patto di Responsabilità reciproca fra il
gestore del servizio e la famiglia dell’iscritto.
Il presente Regolamento è necessario al fine di tutelare la salute pubblica e di tutti i frequentanti il
Centro Estivo (ragazzi ed animatori), oltre che per rispettare le specifiche disposizioni nazionali e
regionali.
Il rispetto del presente Regolamento è tassativo; eventuali violazioni, se gravi o ripetute, potranno
comportare l’allontanamento dal Centro Estivo del bambino/ragazzo (in base alla gravità ciò
avverrà al termine della giornata oppure verrà richiesto di ritirare anticipatamente il minore), senza
che ciò dia diritto alla restituzione delle quote versate.

Area Accoglienza

Presenza di una zona di accoglienza oltre la quale non sarà consentito l’accesso a genitori e
accompagnatori con un Triage all’accoglienza dei ragazzi. I minori potranno entrare presso la
struttura accompagnati da un genitore per volta, è preferibile che sia sempre lo stesso genitore o la
stessa figura di riferimento. Al fine di tutelare la salute dei soggetti più fragili, è preferibile che gli
accompagnatori non siano persone con più di 60 anni.
Per evitare assembramenti tra genitori, al momento di portare il minore o di venirlo a prendere
dovrà essere rispettata la distanza di 1 metro durante l’attesa del proprio turno. Si ricorda che tale
obbligo vige anche nelle zone esterne limitrofe al Centro Estivo, nei parcheggi, ecc…
I genitori devono sempre essere muniti di apposita mascherina correttamente posizionata, nel
rispetto delle raccomandazioni nazionali e regionali.
All’ingresso dell’area di accoglienza/commiato, e comunque prima di procedere ad entrare in
contatto con qualsiasi superficie o oggetto, l’accompagnatore dovrà lavarsi le mani con soluzione
idroalcolica.
Presso l’area accoglienza è prevista la rilevazione quotidiana della temperatura corporea per tutti
gli operatori, bambini, accompagnatori. In caso di Temperatura di 37.5°C o superiore, il soggetto
dovrà essere allontanato. In caso di febbre dell’accompagnatore, il minore non potrà accedere al
servizio. È consigliabile che gli accompagnatori abbiano un’età non superiore ai 60 anni.
Ai genitori (o accompagnatori) non è consentito l’accesso alla struttura ad eccezione che per l’area
accoglienza/commiato.

Predisposizione spazi, aree gioco

Presenza di segnaletica dedicata, con pittogrammi e affini, idonea ai minori.
Nel caso di utilizzo degli spazi al chiuso, verrà favorito il frequente ricambio d’aria. Verrà praticata un’accurata igiene degli ambienti e delle superfici con particolare attenzione a quelle che più frequentemente vengono toccate o manipolate o sulle quali possono depositarsi goccioline prodotte con il respiro, il parlato o colpi di tosse e starnuti;
Verranno aerati frequentemente i locali e privilegiare le attività all’aria aperta, evitando i luoghi chiusi e affollati.
Saranno messi a disposizione idonei dispenser di soluzione idroalcolica per la frequente igiene
delle mani in tutti gli ambienti, in particolare nei punti di ingresso e di uscita e presso le aree dove
si svolgono le attività.

Composizione gruppi e attività

Il rapporto tra personale e minori sarà di 1 a 7 e 1 a 10 in base alla fascia d’età. I Gruppi di bambini saranno stabili nel tempo (settimana) senza integrazione con altri gruppi.
Vanno favorite il più possibile le attività all’aperto nel rispetto dei principi previsti e organizzato per
turni l’utilizzo degli spazi comuni in funzione della numerosità e delle dimensioni degli ambienti.
I giochi saranno ad utilizzo esclusivo di un singolo gruppo, salvo disinfezione prima dello scambio.

Norme igieniche e di prevenzione COVID-19

Il personale e i genitori dovranno auto-monitorare le condizioni di salute proprie e del proprio
nucleo familiare. A tal proposito si ricorda che le disposizioni regionali che disciplinano la gestione
dei Centri Estivi richiedono espressamente quanto segue:
• particolare attenzione deve essere posta alle condizioni di salute dei genitori, familiari e conviventi dei bambini che frequentano la struttura
• i genitori non dovranno portare il minore al servizio educativo in caso di sintomatologia sia del minore stesso che di un componente del proprio nucleo familiare o convivente
• è richiesta una comunicazione efficace e tempestiva qualora un genitore o convivente del bambino, presentasse sintomatologia febbrile o respiratoria
In caso di febbre e/o sintomi respiratori (e/o gastrointestinali in particolare nei bambini) non portare il bambino al centro estivo e contattare il proprio Medico Curante.
Non è consentito portare dall’esterno all’interno della struttura oggetti o giocattoli.
Praticare frequentemente l’igiene delle mani con acqua e sapone o con soluzioni/gel a base
alcolica e in tutti i momenti raccomandati (prima e dopo il contatto interpersonale, dopo il contatto
con liquidi biologici, dopo il contatto con le superfici);
La disinfezione delle mani del minore sarà effettuata al suo arrivo dal personale del servizio non
appena sarà lasciato dai genitori, poi verrà richiesto ai bambini/ragazzi, di effettuarla in modo
sistematico, ad ogni cambio attività, prima e dopo l’utilizzo dei servizi e prima dell’eventuale pasto,
ed infine all’uscita dalla struttura prima di essere riconsegnato all’accompagnatore.
Saranno a disposizione dispenser di soluzione idroalcolica per la frequente igiene delle mani in
tutti gli ambienti, in particolare nei punti di ingresso e di uscita e nelle aree gioco di ogni singolo
gruppo di bambini.
Verranno promosse le misure igienico-comportamentali con modalità anche ludiche,
compatibilmente con l’età e con il grado di autonomia e consapevolezza.

La mascherina di protezione delle vie aeree deve essere utilizzata da tutto il personale e dai
bambini e ragazzi sopra i 6 anni di età. Si consiglia di privilegiare mascherine colorate e/o con
stampe.
Indossare la mascherina ed eseguire l’igiene delle mani prima di indossarla e dopo averla rimossa
ed eliminata.
Evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani.
Tossire o starnutire all’interno del gomito con il braccio piegato o di un fazzoletto, preferibilmente
monouso, che poi deve essere immediatamente eliminato;
Evitare contatti ravvicinati mantenendo la distanza di almeno un metro dalle altre persone, in
particolare con quelle con sintomi respiratori.
Per il personale sia professionale che volontario, sono previsti momenti di formazione specifica sui
temi della prevenzione di COVID-19, del corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale,
delle misure di igiene, e sulle nuove modalità didattiche necessarie alla nuova organizzazione.

Gestione casistiche di contagio da COVID-19

Caso confermato di COVID-19
Nell’eventualità di presenza di un caso confermato di COVID-19 che frequenta il servizio per
l’infanzia e l’adolescenza (personale dipendente o minore) si procederà in base a quanto previsto
dall’Allegato 2 all’Ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020 della Regione Veneto COVID-19 “Linee di
indirizzo per la riapertura dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza 0-17 anni – Interventi e misure di
sicurezza per la prevenzione e il contenimento della diffusione di SARS-CoV-2”.

Contatto di un soggetto che frequenta il servizio con un caso confermato di COVID-19 (non frequentante il servizio)
Nell’eventualità di contatto di un soggetto che frequenta il servizio con un caso confermato di
COVID-19 non frequentante il servizio, si procederà in base a quanto previsto dall’Allegato 2 all’Ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020 della Regione Veneto COVID-19 “Linee di indirizzo per la
riapertura dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza 0-17 anni – Interventi e misure di sicurezza per la prevenzione e il contenimento della diffusione di SARS-CoV-2”.

Bambino o operatore con sintomi sospetti (non confermato)

In caso di soggetto (bambino o operatore) che frequenta la struttura e che presenta sintomi febbrili
e/o respiratori (e/o gastrointestinali specie nel bambino), si procederà in base a quanto previsto
dall’Allegato 2 all’Ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020 della Regione Veneto COVID-19 “Linee di
indirizzo per la riapertura dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza 0-17 anni – Interventi e misure di
sicurezza per la prevenzione e il contenimento della diffusione di SARS-CoV-2”.

A.P.D. Pallacanestro Noventa

REGOLAMENTO CENTRO ESTIVO