La pallacanestro… una religione

Giuliana inizia l’attività sportiva a 7 anni come ginnasta della Spes Mestre. Dopo quattro anni e diverse partecipazioni a campionati regionali e nazionali a squadre, si avvicina alla pallacanestro nella città di Spinea quasi per caso, dove giocherà nel settore giovanile fino al debutto in serie A a 16 anni. L’anno successivo la squadra si scioglie per mancanza di fondi e partecipa ad un campionato di serie C con le ragazze promettenti della società. La stagione seguente viene ceduta al Quarto d’Altino in A2 dove gioca due anni e qualche mese, in quanto, per motivi di studio, si trasferisce a Bruxelles dove si laurea in traduzione nel 1993 e nel contempo gioca per alcune squadre del territorio di serie B e A2 dopo il via libera della legge Bosman.

Debutta come allenatrice nel settore giovanile della Scuola Europea nel 1990, dopo due anni viene chiamata ad allenare gli under 14 e gli under 16 della società di serie A maschile Basket Brussels dove resta fino al 1994.
Partecipa a numerosi camp estivi tra cui quelli con l’Università Libera di Bruxelles, la High School Americana di Waterloo, e l’associazione di nuova formazione FormaSport con la quale collabora in qualità di allenatrice/interprete a camp internazionali con personaggi del basket Nba tra cui David Thompson (Denver Nuggets), Bobby Jones (76ers), Dick Helm (assistant coach Atlanta Hawks) e altri allenatori di college.
Lavora altresì con l’associazione PromoBasket (1992-1995) che usa la pallacanestro come mezzo d’integrazione dei ragazzi di strada e funge da organizzatrice e speaker di tornei di 3vs3 che si svolgono nelle piazze di tutto il Belgio e in alcune del Lussemburgo. Per la stessa, collabora alle serate NBA organizzate annualmente al Cirque Royal di Bruxelles e alla campagna di sensibilizzazione a temi relativi alla prevenzione e alla cura dell’Aids dopo le rivelazioni di Magic Johnson, che tra l’altro verrà invitato a giocare in Belgio con la sua fondazione.
Nel 1994 accompagna le squadre belghe qualificatesi alla finale europea Black Top di 3vs3 al Forum di Assago di Milano.

Di ritorno in Italia nel 1996 gioca per due stagioni in serie C a Mirano e Mestre.

In Italia, allena il settore minibasket dei Bears Mestre dal 2001 al 2004, dal 2005 al 2015 collabora con il Jolly basket occupandosi di minibasket, settore giovanile e reclutamento nelle scuole. In ambito scolastico porta avanti un progetto di insegnamento della pallacanestro in lingua inglese e organizza feste/sfide di minibasket fra gli istituti della zona denominate “All School Game”.
Cura lo scambio tra la squadra minibasket croata di Krizevci, ospitata per il torneo della Befana del 2014 e il Jolly basket invitato nella cittadina croata per un torneo locale.

Nel 2006 si reca alla Syracuse University per una Summer League maschile con il ruolo di coordinatrice per gli allenatori provenienti dall’Europa.
È assistente in serie C2 maschile del Jolly Basket di Caltana nella stagione 2007-2008 dove la squadra raggiunge la finale per la promozione e in C1 maschile presso la Pallacanestro Alvisiana Gemini di Venezia nel 2010-2011.

E’ interprete per la squadra nazionale greca under 20 nell’ambito del torneo internazionale svoltosi a Jesolo nel giugno del 2013.

Nel 2013 e nel 2014 collabora ad alcuni incontri nell’ambito del progetto Nba Cares, Special Olympics a Jesolo dove partecipa anche ai camp estivi di Bargnani e di Gallinari dal 2010 al 2014.

Interpreta LA PALLACANESTRO come mezzo che coniuga competizione, gesto sportivo, benessere, passione, cultura, conoscenza, scambio…oltre l’orizzonte.